Title
Store
S U P E R M A R K E T
Vai ai contenuti


mimmochianura.it
  I vaccini, la truffa inglese e l'ingenuità italiana

Antefatto
La fase postprandiale, nella composita calura estiva, maestosamente cala la palpebra eccetto l'insonne votato alle letture pomeridiane. La diversa versione dell'effetto succo gastrico mentre i ponti strallano.

Proverbio arabo
Un proverbio arabo recita: “Quando passa il morbillo conta di nuovo i tuoi figli”. La saggezza è osservazione, riflessione, deduzione del quotidiano. Una mancata cultura preventiva, l'impossibilità materiale, pervicace stato d'arretratezza ed ai posteri l'avvedutezza mediorientale.

Casistica europea
Anno 2016, in Europa riscontrati 5273 casi di morbillo e nessun decesso; nel 2017 accertati 21315 casi e 35 vittime. L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) classifica la Romania con 5562 casi, a seguire i 5006 dell'Italia ed i 4767 dell'Ucraina. La poverissima Grecia deduce 967 casi, Germania 927, Francia 520 e Gran Bretagna 282. Chiude il lungo elenco la Svizzera con 105 ammalati. 152 i casi monitorati dalla sanità spagnola.

Bollettino italiano
Vogliamo essere scettici. Iniziamo la litanìa dei distinguo tra casi accertati e conclamati?
Discipliniamo la ricerca con il Bollettino di Epicentro (www.epicentro.iss.it), in buona sostanza il portale di epidemiologia del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità.
Il 13 dicembre scorso il portale, con infografica 35 (osservazione periodo 1° gennaio – 10 dicembre 2017), pubblicava report analitico.
Dati salienti:
  • 4885 casi segnalati dall'inizio dell'anno con 4 decessi;
  • 90% degli infetti risiedono tra Piemonte, Lazio, Lombardia, Toscana, Abruzzo, Veneto e Sicilia;  
  • l'incidenza più bassa in Basilicata con 4 casi, 17 i soggetti infetti nella provincia autonoma di Trento, 22 a Bolzano e circondario provinciale, chiude la Puglia con 25 conclamati;  
  • l'88% dei casi era non vaccinato ed il 6% ha ricevuto solo una dose di vaccino;  
  • l’età media pari a 27 anni;
  • la maggior parte dei casi (74%) è stata segnalata in persone di età maggiore od uguale a 15 anni;
  • l’incidenza maggiore si è verificata nei bambini sotto l’anno di età;
  • 315 casi segnalati tra operatori sanitari.

Elenco mondiale
L'Italia è al quinto posto al mondo per casi clinicamente confermati. Peggio di noi solo India, Nigeria, Pakistan e Cina. Quattro nazioni in via di sviluppo con popolazione  infinitamente superiore. Cina ed India ben oltre il miliardo d'individui, Nigeria e Pakistan, rispettivamente, sotto e sopra la soglia dei 200 milioni di residenti.

Obbligatorietà vaccinale della Lorenzin
L'ex ministro della Salute Beatrice Lorenzin, impose l'obbligatorietà col “Decreto legge prevenzione vaccinale” convertito in legge il 28 luglio 2017. L'obbligatorietà, l'autocertificazione da produrre all'istituto scolastico, la campagna di sensibilizzazione ha convinto poco ed incoraggiato  un buon numero di genitori ad aggirare la norma. I dirigenti scolastici non comunicano con le ASL mancando una banca dati nazionale. In questa previsione, la scuola accetta il certificato ritenendolo idoneo sino a prova contraria. L'autocertificazione può essere fasulla? In alcune regioni il rischio è elevato ed il procedimento penale scoraggia ben poco i NoVax. La compresenza in classe di discenti immunodepressi con non vaccinati muniti di certificato mendace azzera la  tutela. I bambini vittime due volte della negligenza genitoriale.

Obbligo “facoltativo” del ministro Grillo
Il neo ministro della Salute Giulia Grillo, ha emanato una circolare coniando “l'obbligo facoltativo”.
La circolare ministeriale può e deve avere funzione meramente dispositiva e non vìolare obbligo di legge. Il ministro non sarà edotto di leggi ma nel proprio dicastero qualcuno le avrà fatto notare dell'insussistenza e inapplicabilità della circolare? L'obbligo è imperativo senza il controsenso facoltativo. Concettualmente la disposizione è applicata o aggirata. L'ipotesi, non tanto remota, è l'elusione di un possibile conflitto all'interno della maggioranza del Governo Conte. Gli effetti della circolare, dopo l'impatto mediatico, pari allo zero.

Comunicazione ASL e responsabilità scolastica
La scuola non si briga con la ASL mancando obbligo e competenza; la ASL senza richiesta scritta del dirigente scolastico assume veste passiva. L'obbligo “non obbligo” della Grillo e bambini lasciati alla mercé dello scrupolo familiare. Gli infanti, ineluttabilmente, impossibilitati alla cognizione ed alla scelta preventiva. La condanna suprema, i viaggi all'estero: l'autocertificazione carta straccia inesigibile.  

The Lancet e la truffa inglese
L'origine di tutto? Un articolo sulla rivista “The Lancet” nell'attinenza tra autismo e vaccini. Il settimanale inglese, nel febbraio 1998 pubblicò uno studio firmato dal ricercatore Andrew Wakefield e da altri studiosi. L'analisi riportava i casi clinici di 12 bambini con disturbi legati allo sviluppo e ricoverati in struttura ospedaliera di Londra. Il periodo di osservazione tra luglio 1996 e febbraio 1997. Lo studio venne documentato in conferenza stampa, evento eccezionale in ambito scientifico. Un'indagine successiva dell'emittente televisiva “Channel 4” e del quotidiano “Sunday Times” scoprì una class action speculativa orchestrata da Wakefield e l'avvocato Richard Barr. Furono assoldate 1600 famiglie per lanciare l'allarme vaccini. La parcella pattuita dal ricercatore era di 750.000 dollari. Nel 1997 Wakefield registra una serie di prodotti farmaceutici, tra i quali un presunto vaccino "sicuro" per il morbillo ed una cura per l’autismo. La ricerca del 1998 venne dichiarata fraudolenta e “The Lancet” si affrettò a ritrattarla ufficialmente. Wakefield non esercita più la professione perché espulso dall'Ordine dei medici.

Ingenuità nostrana
L'opinione  italiana  congettura  sulla scomparsa  delle  malattie infettive, sull'additivo presente nei vaccini, sull'autismo conseguente, sull'inefficacia preventiva, sul potere delle lobbies farmaceutiche e sul complotto ai danni di Andrew Wakefield. Nell'Italia  sempliciona e  complottarda,  i  bambini non vanno vaccinati e la Xylella fastidiosa mera invenzione.  


(15/08/2018)
Post 2012 - 2013
Post 2014 - 2015
Post 2016 - 2018
AUTRICI ITALIANE OTTOCENTO E NOVECENTO
POESIE DI AUTORI ITALIANI
POESIE DI AUTORI INTERNAZIONALI
CAPOLAVORI DELLA LETTERATURA
PAROLE ABRASE E CONSUNTE
AFORISMI
(IN)VISIBILI
CURIOSITA' RICERCATE
BRANO MARINATO
MUSICA RAMMENTATA
Torna ai contenuti